Metodo Lualdi per la gravidanza

gravidanza

LA SCELTA GIUSTA PER LA DONNA IN GRAVIDANZA

Il Metodo Lualdi ingloba due discipline antiche e molto utili per la donna in gravidanza.

Il massaggio zonale e la riflessologia plantare permettono di alleviare molti disturbi della futura mamma per aiutare ad affrontare al meglio il delicato e fantastico momento del parto.

Il Metodo Lualdi si è dimostrato molto valido anche in caso di: lombo sciatalgie e gonfiore agli arti inferiori, in quanto favorisce la circolazione sanguigna, l’ansia e l’agitazione, le problematiche di inappetenza, oppure desiderio irrefrenabile e necessità di mangiare spesso.

Lombo sciatalgie

Gonfiore agli arti inferiori

Ansia

Agitazione

Inappetenza

Bulimia

Sensibilità olfattiva

Sensibilità gustativa

Inappetenza

Necessità di mangiare

Nausee

SINTOMI LEGATI ALLA GRAVIDANZA

I primi sintomi che la donna in gravidanza avverte sono legati ad un acuirsi della sensibilità olfattiva e gustativa; ciò influenza l’apparato gastrico, e a volte ne anticipa la funzione “digestiva” (nausee, inappetenza), oppure al contrario produce voglie non controllabili e necessità di mangiare.

Si tratta di due facce della stessa medaglia: un disequilibrio, che dal sistema nervoso centrale si riverbera sull’apparato digerente e le funzioni cui deve assolvere.

Trattare il piede e le zone riflesse con la riflessologia plantare integrata alla massofisioterapia permette di ripristinare velocemente gli equilibri interni della donna in gravidanza.

GRAVIDANZA ED ARTI INFERIORI

Infine, è bene ricordare che le donne in gravidanza vanno incontro ad una asimmetria degli arti inferiori dovuta all’aumento delle dimensioni del bambino col passare dei mesi.

Questo aspetto non è mai da sottovalutare, in quanto un’asimmetria degli arti inferiori trascurata porterà ad una riduzione del movimento della donna in gravidanza, non ultimo la compressione di uno dei due lati del bacino, che potrebbero creare complicazioni al momento del parto.

La riflessologia plantare e la massofisioterapia possono essere praticate in tutti i casi in cui non sono presenti problematiche specifiche e sofferenze a carico del feto. In caso contrario si deve procedere con scrupolosa attenzione e sempre con prescrizione medica del ginecologo.

Va inoltre prestata particolare attenzione al primo trimestre della gravidanza, momento meraviglioso, ma al contempo delicatissimo per la futura mamma, ma anche per la crescita e sviluppo del feto.

Asimmetria arti inferiori

Riduzione dei movimenti

Compressione dei lati del bacino

Complicazioni al momento del parto

Sofferenze a carico del feto

DICONO DI NOI

Metodo Lualdi per i bambini
Menu