Le scarpe giuste e la loro importanza

La mia esperienza con le scarpe

Ho lavorato per oltre 20 anni in una casa editrice specializzata nello sport che pubblica tra le sue riviste anche quella specializzata in scarpe per qualsiasi tipo di sport.

Essendo stato un triatleta per oltre 20 anni e un buon corridore ero interessato in prima persona all’importanza delle scarpe, non solo quella da gara. Inoltre mi sono interessato di tutta la filiera produttiva, permettendomi di conoscere e approfondire tutti gli aspetti legati alle calzature sportive nel loro complesso.

Storia e struttura della scarpa

Già i nostri antenati, homo sapiens, proteggevano i loro piedi con le pelli degli animali cacciati, molto morbide e traspiranti.

Ai giorni nostri, possiamo vedere quanto le aziende specializzate in scarpe siano in continua evoluzione, ponendo molta attenzione ai materiali utilizzati per tutte le componenti della scarpa, partendo dalla suola (parte a contatto con il terreno), passando alla soletta (parte interna della scarpa che fa da intercapedine tra la suola e la tomaia) e la tomaia (parte della scarpa che ricopre il piede) fino ad arrivare alla fodera (parte in tessuto che riveste la parte interna della scarpa) e in fine  all’eventuale plantare (soletta igienica estraibile).

Da notare che la tecnologia ha portato a fondere gli stili delle scarpe tanto da portare produttori di scarpe classiche a produrre scarpe sportive e viceversa.

Le caratteristiche delle scarpe

Una particolarità della scelta della scarpa che viene chiesta a qualsiasi acquirente, sia per scarpe sportive che non, è la lunghezza del piede, trascurando la larghezza della pianta del piede e la presenza di eventuali plantari.  Inoltre, alcune scarpe da corsa hanno un rinforzo nell’arco plantare integrato alla soletta e stabilizzatori nella parte centrale della scarpa, che  dovrebbero migliorare la rullata del piede durante la corsa.

Scegliere la scarpa sbagliata, sia essa per lo sport che per la vita di tutti i giorni può portare ad una postura errata dei piedi che a lungo andare,  possono provocare  problematiche importanti.

Quale scarpa scegliere?

Quando si sceglie una scarpa è conveniente sceglierne una che permetta al piede di stare comodo, evitando quindi calzature troppo corte o strette.

Si deve sempre tener conto che il piede sotto sforzo aumenta il suo volume a partire dai 107 tendini e legamenti e soprattutto per i 19 muscoli che lo compongono.

Nella scelta della scarpa, che sia sportiva o per uso di tutti giorni, è importante orientarsi su calzature più semplici possibile.

Scegliere delle scarpe inadatte e indossarle tutto il giorno o per gli allenamenti, porta a comprimere ulteriormente il piede danneggiandolo sia per lo sforzo muscolare sia per la compressione che offre la calzatura.

E’ importante ricordare che i nostri piedi hanno bisogno di molta poca protezione, copertura e sostegno: il compartimento articolare dei piedi dà il meglio di sé quando usiamo scarpe semplici e leggere.

Un altro elemento da considerare in merito alla scelta della scarpa da corsa è rappresentato dal peso della calzatura. Sono da preferire sempre scarpe leggere e adatte alla nostra postura.

Menu